Orsogna, dieci giovani al lavoro per anziani, ragazzi e turismo. Al via tre progetti di Servizio civile

Il sindaco, Fabrizio Montepara, insieme ai volontari del Servizio civile

Dieci giovani dai 18 ai 29 anni sono stati selezionati dal Comune di Orsogna per tre progetti di Servizio civile dedicati al sostegno degli anziani, all’animazione culturale per i giovani e alla promozione turistica del paese. Si tratta di Giulia Sacramone, Raffaella Musa, Erika Garzarella e Claudia Di Sario (che si occuperanno del progetto “Diamoci una mano” per l’assistenza agli anziani), Micaela Orlando, Tamara Ortolano e Alessia Di Rado (progetto “Giovani oggi”), Marco Cicolini, Annalisa Coccia e Michele Liccardo (progetto “Promo Orsogna”).

I tre progetti sono stati proposti, per la prima volta, dal Comune di Orsogna e finanziati dal Dipartimento di Protezione civile della Presidenza del Consiglio. Al termine del procedimento di selezione, svolto secondo i criteri stabiliti dal Bando nazionale del Servizio civile, i dieci volontari sono stati accolti in Municipio dal sindaco, Fabrizio Montepara, e ora cominceranno una prima fase di formazione e pianificazione delle attività cui si affiancherà quasi subito anche l’azione diretta sul campo. I ragazzi percepiranno un compenso di 413 euro al mese direttamente dalla Protezione civile e nessun costo graverà sul Comune.

«Sono veramente soddisfatto che tutti e tre i progetti siano stati approvati dalla Protezione Civile - dice il sindaco di Orsogna, Fabrizio Montepara -. Voglio ringraziare la dottoressa Antonella Coccione che ha redatto i progetti e l'intera Amministrazione comunale che ha condiviso questa iniziativa. E' importante per i ragazzi, perché per un anno potranno formarsi e prestare la loro intelligenza e capacità alla comunità, sviluppando il senso della gratuità, oggi non proprio diffuso. E' importante, ovviamente, per chi potrà usufruire direttamente di questo servizio, anziani e ragazzi soprattutto, ma anche per l'intera comunità orsognese: vedere questi questi giovani all'opera deve farci sentire parte di una grande famiglia, tutti dobbiamo lavorare per farla diventare più accogliente».

Il primo progetto prevede il sostegno agli anziani nello svolgimento di piccole attività quotidiane: sarà attivato un centro ascolto per monitorarne i bisogni, raccogliere le telefonate e contattarli periodicamente, accompagnarli fuori casa per piccole commissioni, la spesa, una passeggiata o assistere a manifestazioni e spettacoli; organizzare per loro laboratori ricreativi o semplicemente leggere insieme i quotidiani o un buon libro. I volontari non sostituiranno le istituzioni che già si occupano di assistenza, ma le affiancheranno e si occuperanno delle attività più “leggere”, ma altrettanto importanti per evitare la solitudine e la marginalità sociale.

Il secondo progetto, “Giovani oggi”, avrà come interlocutori i ragazzi e punterà innanzitutto ad acquisire una maggiore conoscenza dei loro bisogni, a sollecitarne la partecipazione a iniziative ed eventi per loro, a creare uno sportello virtuale per dialogare e coinvolgerli on line.

Terzo progetto è “Promo Orsogna” per promuovere il territorio e la cultura locale, attraverso uno sportello informativo rivolto a cittadini e turisti, la creazione di una mappa dei luoghi di interesse e di altri supporti cartacei e digitali, ideare e gestire una manifestazione, creare un calendario di eventi coinvolgendo anche le scuole.



Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information