Orsogna, ''Ricordi sonori e musicoterapia'' per gli ospiti della Casa del sole

  • Stampa

Strumento musicale

«Ricordi sonori e musicoterapia» per stimolare e favorire la socializzazione delle persone affette da decadimento cognitivo: è il progetto gestito dai volontari del Servizio civile e rivolto agli ospiti del residence per anziani “La casa del sole” di Orsogna. L’iniziativa è stata condivisa con un’apposita convenzione tra il Comune guidato dal sindaco Fabrizio Montepara e la struttura di via Torre Pellegrina.

«La ricostruzione di canzoni che le persone anziane conoscono, tra ritmo, melodia, testo - spiega il sindaco Montepara -; l’uso di strumenti musicali; balli e danze coreografiche, in una successione di tempi stabile e regolare, per quattro ore a settimana, aiuterà i pazienti a far emergere le loro emozioni attraverso il suono e la voce, favorendone la capacità di esprimersi e la creatività».

Il progetto sarà curato da Arianna de Camillis e Giada Della Pelle, operatori volontari che si occupano del “Servizio anziani” nell’ambito del Servizio civile attivato ormai per il secondo anno dal Comune di Orsogna.

Il portale utilizza cookie tecnici e di terze parti per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Chiudendo il banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, consulta la privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information